7/6/2017
[[it]]Internazionale

[[it]]Residenza fiscale. La vacanza in Italia non dimostra la residenza fiscale nel territorio dello Stato. (CTR Lombardia, 12.12.2016, sent. 6797/45/2016)

[[it]]In tema di dimostrazione dell’effettiva residenza fiscale in Italia di una persona fisica residente in un Paese “Black List” (art. 2, c, 2 bis, TUIR), l’Agenzia delle Entrate non può qualificare l’esistenza di case vacanza o di contratti di locazione d’immobili in Italia (intestati a terzi e afferenti ad annualità non in contestazione) come presunzioni gravi, precise e concordanti, né tali possono essere considerate le spese sostenute in Italia, rinvenute dall’utilizzo di una carta di credito, strettamente delimitate nel periodo di villeggiatura.